LA SCUOLA

LA SCUOLA DI ALTA MONTAGNA “DON BOSCO EN LOS ANDES” E L’AGENZIA “GUIDE DON BOSCO 6000”

Il gruppo dell’Escuela Don Bosco en los Andes sulla cima del Nevado Alpamayo durante la preparazione per il tentativo alla Cresta Sud-Est del Nevado Santa Cruz

Sulle montagne della Cordillera Blanca, nelle Ande del Perù,
è attiva l’agenzia “Guide Don Bosco 6000” erede della
“Scuola di Alta Montagna Don Bosco en los Andes”.
La scuola ha rappresentato una sfida alla povertà
e all’emarginazione dei campesinos,
figli delle terre alte della Cordillera Blanca
ma spesso costretti ad andare lontano
per potersi costruire un futuro.

I Ragazzi, forti ma sprovvisti di tutto hanno partecipato, grazie alla scuola, ai corsi guida nazionali peruviani e sono saliti oltre il limite dei loro villaggi e pascoli. Hanno imparato ad usare attrezzature alpinistiche, hanno appreso le tecniche di soccorso su roccia e su ghiaccio, hanno calzato gli sci. Il gruppo iniziale si è selezionato, anche in ragione delle difficoltà crescenti, e ora alcuni di loro sono guide internazionali di alta montagna. I ragazzi della scuola hanno così varcato le soglie di un ambiente che mai avrebbe potuto essere il loro.
Nel giugno del 2003 in collaborazione con Valerio Bertoglio, Fabrizio Manoni e Enrico Rosso viene iniziato un programma di formazione mirato a formare i ragazzi di Marcarà come alpinisti sportivi con l’obbiettivo di renderli protagonisti dell’alpinismo sulle loro montagne.
Viene così realizzata la prima scalata integrale della cresta sud del Nevado Copa (m 6188).
Questa ascensione, compiuta in stile alpino, è valutabile nella scala delle difficoltà alpinistiche: ED sup. e rappresenta una testimonianza del grande livello tecnico e psicologico raggiunto dalle guide peruviane formate nella scuola “Don Bosco en los Andes”.
Il programma è poi continuato, nel febbraio del 2006, con la scalata della Aiguille Poincenot, una difficile guglia rocciosa nelle Ande patagoniche e il record di scalata in velocità sull’Aconcagua, la più alta montagna delle americhe e nel 2007 con l’esplorazione del Gruppo dei Nevadi Chinchay, la scalata del Nevado Alpamayo e una prima esplorazione del Nevado Santa Cruz.

Annunci

2 Risposte

  1. Bella iniziativa. Una lodevole sfida alla povertà. Ma se il programma è iniziato nel 2003 cosa ha finora prodotto?

    • Hanno insegnato ai ragazzi del posto a fare le guide sulle Ande. Tutt’ora molti di loro riescono a guadagnarsi da vivere grazie a questo lavoro, uscendo dalla povertà.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: